Comune di Montegaldella

Fedele Lampertico


Nacque a Vicenza il 13 Giugno 1833 da Domenico e Angela Valle. Studiò legge a Padova dove si laureò nel 1855; rappresentò dal 1866 al 1870 il collegio di Vicenza alla Camera dei Deputati. Nel 1873 fu nominato senatore. Fu studioso profondo di statistica, giurisprudenza e, soprattutto, economia. Il 5 Febbraio 1854 sposò la contessa Olimpia Colleoni da cui nacquero 5 figli: Domenico che muore dopo il parto, Angelina, Domenico ( Sindaco del nostro Comune per 39 anni consecutivi), Orazio (Dottore in legge, Sindaco di Cervarese Santa Croce e successivamente di Grumolo delle Abbadesse) e Caterina, morta dopo soli pochi giorni di vita. Dopo la figlia, in seguito a breve malattia, morì anche la moglie, la contessa Olimpia. Fu consuetudine della famiglia Lampertico concedersi nella Villa di Montegaldella il riposo autunnale che diventò felice occasione per offrire ospitalità a nobili personaggi della storia vicentina tra i quali: Giacomo Zanella, i Fogazzaro e i Valmarana. Nel 1851/52 Lampertico rilevò l'intero patrimonio della famiglia Conti a Montegaldella e poi decise di intervenire con moderni restauri sull'antico stabile. Fedele, trascorse gli ultimi anni di vita nel nostro comune considerato che la convalescenza in Villa si mostrò assai confacente alle sue precarie condizioni di salute. Muore il 6 Aprile 1906 lasciando non pochi rimpianti nella comunità di Montegaldella, per i grandi meriti, la spiccata personalità e il tratto gentile e assai rispettoso verso tutti. L'Amministrazione Comunale onora l'illustre cittadino murando una lapide all'interno del Palazzo Municipale quale tributo di riconoscenza ai grandi meriti dello scomparso. I più significativi sono:
- interessamento per l'installazione del Telegrafo 
- cessione dello Stradone al Comune di Montegaldella 
- cessione del terreno per l'edificazione della casa del Medico
- cessione del terreno per l'edificazione del Palazzo Comunale
- cessione del terreno per l'edificazione di nuove scuole (Scuola dell'Infanzia e Scuola primaria)
- autorevole intervento per ottenere, alla nostra chiesa parrocchiale, due tele seicentesche di inestimabile valore.